Servizi - Wine tour

Il vino oggi è, senza dubbio, tra i più autentici ambasciatori della Puglia nel mondo poiché capace di raccontare la storia, la cultura e la tradizione di un territorio. Ed è un racconto che affascina, attrae, spinge sempre più enoturisti a venire in Puglia per scoprire la magia e la bellezza dei nostri luoghi. Proprio nello stretto rapporto tra produzioni e luoghi, fra vitigni e territori risiede la carta vincente dell'enoturismo. 

Quando si parla di vino italiano molto spesso vengono alla mente i celebri vini veneti e friulani, l'oltre Po pavese, i vini di Sicilia o i celebri vini Abruzzesi. Eppure molti non sanno che la regione italiana avente la maggiore produzione vitivinicola è laPuglia.

Negli ultimi anni tuttavia, la situazione è cambiata: alcuni imprenditori locali, certi del valore e della qualità dei loro vitigni, hanno deciso di presentarsi sul mercato da soli. Alla base di questa decisione la volontà di proporre al pubblico prodotti derivanti da vitigni autoctoni, non reperibili altrove e quindi unici nel loro genere: ci riferiamo al Negroamaro, al Primitivo, all'uva di Troia, al Bombino bianco e nero ed alla Malvasia nera. Oggi la Puglia conta 25 vini a denominazione di origine controllata ( D.O.C. ) con 128 preparazioni diverse: 52 vini rossi, 28 bianchi, 22 rosati, 17 dolci e/o liquorosi e 9 spumanti.
I 25 vini doc di Puglia sono: Aleatico di Puglia, Alezio, Brindisi, Cacc' è mitte, Castel del Monte, Copertino, Gioia del Colle, Gravina, Leverano, Lizzano, Locorotondo, Martina Franca, Matino, Moscato di Trani, Nardò, Ortanova, Ostuni, Primitivo di Manduria, Rosso di Barletta, Rosso di Canosa, Rosso di Cerignola, Salice Salentino, San Severo, Squinzano, Galatina.